Pronunciate le lettere al contrario

"pronunciate le lettere al contrario"... "e sapremo, che Elohim Attem che voi siete come Dio"
Isaia 41 , 23
In ebraico suona in questo modo: hagidu ha otiot le achor, ve-neda ki Elohim attem

Nella Cabala` il significato letterale dei versi della Bibbia non e` un limite o un blocco. Una lunga tradizione interpretativa, dei piu` grandi tra i maestri, ci abilita a cercare altre letture, sempre a patto che non si scontrino con i principi di fondo. Questa ricerca e` fatta in modi molto audaci, con le permutazioni delle lettere, a volte, con delle loro sostituzioni, o col confronto dei loro valori numerici. Uno dei piu` grandi maestri della Cabala` estatica, rabbi Avraham Abulafia, era particolarmente affezionato al verso di Isaia (41, 23) citato agli inizi. Come in molti casi della Bibbia, il verso e` di difficile interpretazione, anche sul piano letterale. Ma Abulafia impara da esso la tecnica del leggere le lettere al contrario, dalla fine agli inizi. Secondo Isaia, una capacita` del genere attiverebbe la dimensione divina (Elohim Attem) di coloro che si applicano a tale tecnica meditativa.

Il corso estivo dedicato al Principe del Volto, presentera` il nome dell'angelo Metatron:

Mem – Tet – Tet – Resh – Vav – Nun.

E` un codice estremamente ricco. Come si sa, le funzioni e l'operativita` di ogni angelo sono contenute nel suo nome.

Seguono due estesi articoli.

Il primo e` di Shadrakh, un'assiduo studente della Cabala` contemplativa, membro della yeshiva` virtuale "Amici di Daniele".

Il secondo e` di Abed Nego, (Peter ben David) della stessa yeshiva`.

Abbiamo aperto un nuovo sito!!!

CABALA.EU
Là troverete tutti nuovi articoli e le nuove riflessioni, nate in lunghi anni di esperienza e di studio della sapienza cabalistica.
Questo sito continuera` ad esistere nella sua presente forma con l'ampia collezione di scritti, su vari e sempre attuali argomenti.